Pensieri da trial runners

8heb700x300how-to-run-trail-running-technique

Questa sera il mio amico Marco mentre correvamo assieme sulle colline Faentine mi ha illuminato con una frase che spiega in sintesi cosa prova lui con il trail runnning. “Quando corro in mezzo alla natura per lunghissime distanze mi godo il viaggio, esploro il luogo e di conseguenza esploro me stesso”. Quindi per lui uno non è uno sforzo, ma un piacere, che lo spinge sempre di più a mettersi alla prova sfidando se stesso, tuttavia con un elevato grado di consapevolezza sulle sue risorse fisiche e mentali. Approvo pienamente la visione del mio amico Marco e aggiungerei che sono le stesse che provo io e che mi spingono a continuare a correre sempre di più per rimanere centrato senza distrazioni aumentando sicurezza in me stesso, che negli anni mi è servito per sviluppare idee che piano piano stanno prendendo forma, non smetterò mai di dire che fare sport soprattutto in un contesto naturale faccia sviluppare i lobi prefrontali situazione che ci portano al miglioramento dei comportamenti cognitivi nell’espressione della personalità e nella presa di decisioni importanti.

Io sento la terra ed il vento e gli alberi. Io sento il loro spirito. Io sento il ritmo della corsa. E’ come musica (Gabriel Harmony Jennings)

IMMAGINE DA : www.asics.com

Precedente Bici, un ottima alternativa Successivo SUN RUN